Mercuri Urval nel settore automobilistico

Motivato dal settore automobilitstico di nuova generazione

L'industria automobilistica sta affrontando cambiamenti tecnologici rapidi e dirompenti. Sia i costruttori OEM che i fornitori sono sottoposti a crescenti pressioni per adattarsi in funzione della trasformazione digitale e della nuova era della mobilità. Tendenze come i nuovi servizi di mobilità, la guida connessa e autonoma, l'economia di condivisione o la mobilità elettrica, creano opportunità per nuovi attori, tra cui i giganti tecnologici della finanza provenienti dagli Stati Uniti e dalla Cina.

Le auto a guida automatica generano quantità significative di dati. Questi big data devono essere curati e utilizzati per nuovi modelli di business e servizi personalizzati, pur mantenendo la privacy degli utenti. Ci sarà una lotta per i big data e la domanda rilevante è: "chi possiede i dati?". Le case automobilistiche hanno notato il cambio di tendenza. Si trasformano da semplici produttori di automobili a fornitori di mobilità. Diversi OEM hanno lanciato con successo l'idea del car sharing basata sui loro marchi specifici. Il prossimo passo riguarderà soluzioni intermodali che combinano diversi mezzi di trasporto in modo intelligente.

Mobilità elettrica in aumento

La visione delle auto a emissioni zero è la forza trainante dello sviluppo delle auto elettriche. A causa della pressione politica, la proporzione di auto elettriche continuerà ad aumentare. Tuttavia, il motore a combustione rimarrà sul mercato per il prossimo futuro, anche perché non è ancora disponibile la tecnologia della batteria necessaria per i viaggi a lungo raggio o l'infrastruttura di ricarica della batteria. Inoltre, anche la quota di elettricità ottenuta con le energie rinnovabili deve essere aumentata.

Guida connessa e autonoma

Il maggiore fattore di rischio nel traffico stradale è, e sempre lo sarà, l'essere umano. Questo è il motivo per cui sia la guida connessa che quella autonoma mirano a sostituire questo rischio dietro al volante a lungo termine. Questo cambierà radicalmente l'esperienza di guida, ma c'è ancora molta strada da fare fino a quando non verrà completamente accettato dagli utenti. La guida autonoma aprirà anche lo spazio per il nuovo canale di vendita. Quando il conducente di un'auto non dovrà più concentrarsi sul traffico, l'auto diventerà una nuova piattaforma di shopping con notevoli potenzialità in termini di nuovi introiti.

La guerra per manager e talenti

Un'ulteriore sfida per l'industria automobilistica è la battaglia sempre più dura per i migliori manager e talenti nel settore TIC e tecnologico. Con la rapida digitalizzazione di molti settori, un numero crescente di aziende concorre direttamente per attrarre lavoratori con le stesse competenze e vi è la necessità di molti più profili non automobilistici all'interno di OEM e fornitori. Ma l'industria automobilistica non attrae più la generazione dei millennial così come è avvenuto con le generazioni precedenti, ma è percepita come obsoleta e povera di innovazione rispetto alle aziende IT come SAP, Apple o Google. Date le differenze talvolta divergenti nell'atteggiamento nei confronti del lavoro e dei fattori di motivazione tra i baby boomer, la generazione X e i millennial, i giovani talenti tendono a cercare la compagnia con la quale condivide le stesse idee. Ciò non rende la ricerca più facile per le aziende automobilistiche.

Per oltre 20 anni abbiamo fornito al settore automobilistico servizi professionali di consulenza manageriale in diversi settori:

Conosciamo il settore automobilistico: presenti a tutti i maggiori spettacoli ed eventi

Mercuri Urval è presente a tutte le principali manifestazioni tecnologiche e motoristiche - dal CES di Las Vegas all'inizio dell'anno al NAIAS di Detroit, al Salone internazionale dell'auto di Ginevra, alle fiere motoristiche a Pechino e Shanghai e alternativamente ogni anno alle fiere di Francoforte e Parigi. Inoltre, Mercuri Urval appare in numerosi congressi legati all'industria automobilistica ed è sponsor del "Rising Stars Award" della rivista Automotive News Europe.

Il nostro team di esperti consulenti ha eseguito progetti in 55 paesi fino ad ora; tra questi, i paesi in cui non abbiamo uffici fisici sono: Corea del Sud, Giappone, Messico e Sudafrica.

Mercuri Urval opera in stretta collaborazione con aziende del settore automobilistico (OEM, Tier1, Tier2, vendita al dettaglio e servizi) e vanta una profonda esperienza nelle seguenti aree: connettività, auto autonoma, trazione elettrica, mobilità condivisa, digitalizzazione, gruppo propulsore, interni, esterni , Controllo delle emissioni, Sistemi di sicurezza, Carrozzeria, Infotainment e Cablaggio, ma non solo.


Related Reading